Lesione del bicipite distale

Il mondo di tutte le persone è cambiato nelle ultime settimane. È super spaventoso essere al buio. Eravamo TUTTI gettati nella resa, sentendoci a disagio, timorosi e non sapendo cosa sarebbe successo dopo.

Ho fatto un piccolissimo salto in quelle due settimane prima che tutti cambiassero il mondo a causa del mio infortunio (mi sono strappato i bicipiti distali e sono finito in un intervento chirurgico d’urgenza). Ho attraversato tutte le emozioni con cambiamento, disagio, rabbia e perdita.

Il retroscena sulla rottura del bicipite distale prima:

Quattro settimane fa ero in Costa Rica in vacanza con mio marito. Questa è stata la prima vacanza completa non lavorativa che abbiamo fatto in ESTATE! Due settimane per staccare la spina, godersi l’un l’altro e la natura. Stavo facendo un’escursione attraverso le cascate sentendomi grato e ho deciso che stavo facendo un atto super audace per me: ho affrontato la mia paura di essere sott’acqua saltando in un buco vicino ad alcune cascate e rovine Maya. Ero davvero super spaventato (sì, capisco, questa non è paura per molti di voi), ma per me è stata una paura enorme. Mi sono tenuto tremendamente sulla sporgenza con la mano destra prima di saltare.

Ovviamente TROPPO stretto, perché quando sono uscito dall’altra parte, il mio braccio destro (bicipite) aveva un dolore folle e tutto si è flesso. Parla dell’ultima lezione di resa contro controllo! Ho provato ad arrendermi al controllo e non ha funzionato! Ho pensato che non potesse essere QUESTO brutto e che fosse solo uno spasmo …

Due settimane dopo la mia lacrima al bicipite era così

Una conversazione con il mio amico chirurgo e una rapida ricerca su Google non hanno impiegato molto per scoprire che si trattava probabilmente di una rottura del bicipite distale. Ho pensato che fosse una lacrima completa perché il dolore è cessato e il mio bicipite si è raggomitolato. È stato un po ‘doloroso, ma non così doloroso come i primi giorni. Sembrava strano e il mio braccio e il mio braccio si stavano indebolendo. Una risonanza magnetica e un appuntamento con un chirurgo ortopedico hanno confermato che si trattava di una lacrima completa e sono finito in un intervento chirurgico d’urgenza per farlo riattaccare la sera successiva.

Ero SUPER spaventato dall’intervento chirurgico per quello che ho scoperto. Con uno strappo completo, il tendine si avvolge e il tuo corpo inizia ad assorbirlo. L’operazione deve essere eseguita entro due settimane (prima che ciò avvenga) per garantire la sua riconnessione. Stavo per subire un intervento chirurgico tre settimane dopo l’infortunio. Ha spinto i limiti e il mio chirurgo mi ha detto che in quel lasso di tempo avevo il 50% di possibilità di NON farlo riparare! Ciò significherebbe che se non avesse funzionato, la mia mano sarebbe stata tagliata per niente. Mi è stato anche detto che se può ripararlo, dovrebbe muovere molti nervi per trovare il tendine e che è probabile che si verifichino danni ai nervi e dolore.

Scelta

Quindi la mia scelta era di saltare l’intervento e continuare a perdere forza nel mio braccio dominante, oppure, PASSARE l’intervento, correre il rischio e affrontare il dolore in seguito. Ho scelto un intervento chirurgico. Sono stato MOLTO fortunato perché l’operazione ha avuto successo. Lo ha riattaccato. I miei bicipiti ora sono di nuovo collegati! Sono entrato in una situazione di braccio robotico (super sexy) e mi è stato detto che l’avrei indossato per 10 settimane.

Non c’era dolore il primo giorno dopo l’intervento chirurgico. Ha creato un blocco nervoso, quindi non ho sentito nulla.

Il terzo giorno dopo l’operazione, è apparso dolore. Mi sono sentito come se la mia mano avesse attraversato un tritacarne. Ho passato molto tempo a dormire per non pensare al dolore. La cosa peggiore era che non potevo usare affatto la mia mano destra (dominante). La realtà ha iniziato a farsi sentire che non avrei scritto, digitato, guidato o qualsiasi altra cosa per un bel po ‘di tempo. Guido, mi pettino, mi lavo i denti … tutto è difficile e divertente da guardare. Era tutto prima che il mondo fosse sul punto di essere infettato dal virus corona, quindi ho lavorato da solo la mia vita per cambiare ciò che sapevo.

I nervi ricrescono

I nervi ricrescono di circa un millimetro al giorno. Ero fiducioso che la maggior parte del movimento sarebbe tornato entro 6 mesi a un anno.

Cerco davvero il positivo nelle cose e prendo bene le sfide. SO che ci sono così tante lezioni in tutto questo che ho subito iniziato ad accettare la sfida.

  • Posso insegnare a scrivere alla mia mano sinistra?
  • Posso lavorare sull’autoipnosi per riportare il movimento nella mia mano? (suggerisci che questo FUNZIONA visto che sono tre settimane dopo l’intervento e LO SCRIVO ORA!
  • Cosa posso imparare da tutto questo?

Tre settimane dopo

La cosa peggiore è ora tre settimane dopo? Dolore nervoso. Quando il nervo inizia a guarire, è un tipo speciale di dolore. Oh Dio, questo non è uno scherzo. La mia mano brucia e brucia tutto il giorno. Mi sento sollevato dalla glassa. Questo è MOLTO (quando c’è del ghiaccio non sento dolore) e faccio due integratori omeopatici ogni ora (Iperico e Arnica). Prendo anche olio di pesce e curcuma. Avrei bisogno di MOLTI antidolorifici da prescrizione per alleviare completamente il dolore e non mi piace come mi sento su di loro. Prendo una dose molto bassa di prescrizioni quando ne ho bisogno … A volte il dolore è troppo insopportabile per non farlo.

Quello che so del cambiamento e del fallimento è il nostro fallimento e le nostre percezioni che lo rendono FACOLTATIVO.

Healing My Bicep! pinterest thumbnail

L’ACQUISIZIONE di fiducia e comfort è ciò che rende gli infortuni e il fallimento così difficili per molti. Non ci piace il cambiamento.

Mentre scrivo questo, il virus Corona e le minacce che lo circondano sono molto reali. Fanno schifo, fanno paura. Le precauzioni sono fondamentali. MA le nostre reazioni, paure, ansia e ciò su cui ci concentriamo sono ciò che crea più problemi come ansia e depressione.

Quando ci arrendiamo a ciò che è (i fatti) e poi cerchiamo benedizioni (ci sono SEMPRE benedizioni), cioè quando avvengono scoperte, nuove idee e nuove connessioni, cambiamenti di prospettiva e crescita.

  • Sto visualizzando il modulo dei nuovi collegamenti
  • Osservo la crescita dei leader. Leader veri.
  • Vedo nuova compassione per le persone
  • Vedo le persone rallentare
  • Sto guardando il ricongiungimento familiare
  • Vedo i vicini che si aiutano a vicenda
  • Vedo persone che rallentano e diventano più amorevoli verso gli altri.

Ho deciso di concentrarmi su queste cose e su come posso essere al servizio degli altri adesso.

Ciò che mi ha fatto lavorare ogni giorno erano quattro cose … spero che le trovi utili anche a te.

1. Alla ricerca della gratitudine (c’è sempre gratitudine)
2. Concentrandosi su ciò che posso fare o dire per aiutare qualcun altro, qualcuno ha sempre bisogno del nostro aiuto e supporto.
3. Godersi il PRESENTE (abbiamo tutti avuto più tempo da questo)
4. E ricordandomi di fare quello che posso con quello che ho con quello che so in questo momento

Non importa cosa stai affrontando in questo momento … trauma, impatto economico, malattia, abbiamo due opzioni … Possiamo rimanere bloccati e rimanere attaccati al motivo per cui fa schifo OPPURE possiamo scegliere di concentrarci sulle lezioni e sulla gratitudine in tutto Questo. Ciò su cui scegliamo di concentrarci non cambia le CIRCOSTANZE, ma cambierà la nostra realtà.

PS molti di voi mi hanno inviato un messaggio chiedendomi di allenarsi a casa mentre le palestre sono chiuse. Chiaramente non posso creare qualcosa di nuovo in questo momento con una mano, ma ho alcune opzioni per te.